Borsite ginocchio

Nov 23, 2023 | Traumatologia

La borsite al ginocchio è una condizione che vede l’infiammazione delle borse sinoviali, piccole sacche di liquido che agiscono come cuscini tra le strutture ossee e i tendini attorno all’articolazione del ginocchio.

È un’infiammazione che può causare diversi fastidiosi sintomi, come dolore, gonfiore e rigidità, complicando la mobilità e, di conseguenza, la qualità della vita della persona.

La borsite al ginocchio può essere causata da diverse fattori, come stress dell’articolazione, posture scorrette, lesioni traumatiche, o condizioni mediche. Proprio perché i motivi possono essere molto vari, anche le terapie si differenziano in base alla gravità e alla presenza, o meno, di altre condizioni mediche.

Una diagnosi accurata da parte di un professionista è in grado di determinare il grado di borsite e trattarla nel migliore dei modi. Per aiutarvi a comprendere questa condizione, nell’articolo vedremo:

Borsite ginocchio cos’è

La borsite al ginocchio è una condizione che comporta l’infiammazione di una o più delle borse sinoviali che si trovano attorno all’articolazione del ginocchio. Le borse sinoviali sono delle sacche di piccole dimensioni piene di liquido il cui compito è quello di fare da cuscinetto tra le ossa e i tendini, così da ridurre l’attrito e rendere più semplice alle articolazioni muoversi.

Ci troviamo davanti a una borsite al ginocchio quando anche solo una di queste borse si infiamma per un’irritazione, o un eccessivo stress sulla zona. Questa condizione può portare la persona a provare dolore, gonfiore, arrossamento e una sensazione di calore intorno all’articolazione, con il movimento che diventa difficile.

Borsite ginocchio sintomi

I sintomi della borsite variano in base alla gravità della condizione. Tra le sensazioni più comuni c’è sicuramente il dolore, che può essere acuto o sordo. Esso può, inoltre, aumentare con il movimento, o con la pressione sulla zona infiammata. Il dolore tende poi essere fastidioso durante la notte, disturbando il riposo.

Altro sintomo ricorrente è il gonfiore, spesso molto evidente, accompagnato dall’arrossamento della pelle sopra l’articolazione del ginocchio che diventa rossa e calda al tatto.

Una conseguenza del dolore e del gonfiore è la limitazione del movimento che può influire sulla capacità di camminare, o piegare il ginocchio normalmente.

Alcune persone riferiscono, inoltre, di percepire un suono tipo scroscio o crepitio, quando piegano o distendono l’articolazione. Questo rumore è dovuto all’accumulo di liquido all’interno della borsa sinoviale.

Vogliamo sottolineare come i sintomi possono essere molto simili ad altre condizioni, come l’artrite o lesioni legamentose, quindi una diagnosi accurata da parte di un professionista medico è essenziale.

Quali sono le cause della borsite al ginocchio

La borsite al ginocchio può avere diverse cause o condizione che conducono a un’infiammazione delle borse sinoviali poste attorno all’articolazione.

Tra quelle più comuni troviamo le lesioni. Un trauma diretto, come può essere un impatto, o un colpo forte, può portare le borse a infiammarsi. Anche stressare il ginocchio con movimenti ripetitivi, come piegamenti frequenti, o carichi pesanti, può irritare le borse sinoviali.

In un mondo sempre più sedentario, le posture sbagliate, il mantenere posizioni non corrette per un lungo periodo, come incrociare le ginocchia per periodi prolungati, possono contribuire all’infiammazione.

Come detto in precedenza, anche alcune condizioni mediche sottostanti, l’artrite reumatoide, o la gotta, possono aumentare il rischio di sviluppare borsite al ginocchio.

In rari casi, l’infiammazione delle borse sinoviali può essere causata da un’infezione batterica o virale nell’area del ginocchio. In questo caso ci troviamo davanti a quella che viene chiamata “borsite settica”.

L’uso di scarpe non adeguate, o una postura scorretta durante l’attività fisica può contribuire allo sviluppo della borsite al ginocchio.

Come avviene la diagnosi di borsite al ginocchio

La diagnosi della borsite al ginocchio combina, generalmente, un esame fisico, l’ascolto della storia clinica del paziente ed esami diagnostici specifici.

Il medico, prima di tutto, raccoglie le informazioni sulla storia medica del paziente, inclusi sintomi, precedenti lesioni, o incidenti e qualsiasi altra informazione rilevante. Questo permette al curante di identificare le cause possibili della borsite.

Il secondo passo prevede l’esame fisico del ginocchio interessato così da valutarne il grado di gonfiore e d’infiammazione, il dolore e la mobilità. Per farlo il medico potrà anche esercitare pressione sull’articolazione per valutare la reazione al dolore del paziente.

In alcuni casi il professionista può prescrivere esami più specifici, come quelli del sangue, o intervenire aspirando il fluido dalla borsa sinoviale per escludere infezioni o altre condizioni mediche che potrebbero somigliare ai sintomi della borsite.

Le radiografie, l’ecografia e la risonanza magnetica, possono essere strumenti utilissimi per osservare meglio l’articolazione e confermare la diagnosi, andando a escludere altre condizioni, come possono essere fratture o lesioni.

Ottenuti tutti i risultati il medico potrà stabilire la terapia più corretta per gestire al meglio il dolore e iniziare il percorso di guarigione.

Borsite ginocchio cura

Il trattamento della borsite, sebbene dipenda sempre dalla gravità della condizione, passa dal riposo. Ridurre, o anche evitare, l’attività fisica e i movimenti che possano peggiorare i sintomi è il primo passo per trattare la borsite. Con il riposo andremo a ridurre le infiammazioni così che il dolore diventi più sopportabile.

Consigliamo, inoltre, di applicare il ghiaccio per 15-20 minuti alla volta per ridurre il gonfiore. Il medico a cui ti rivolgi, potrà, inoltre prescrivere farmaci antinfiammatori e un percorso di fisioterapia per rafforzare i muscoli circostanti il ginocchio, migliorare la stabilità articolare e aumentare la mobilità.

In alcune condizioni può essere consigliato l’utilizzo di fasce, tutori, o calze di compressione per offrire maggiore supporto al ginocchio. Allo stesso modo può essere raccomandato di fare iniezioni di corticosteroidi direttamente nell’articolazione per dare un sollievo rapido ai sintomi.

Se la borsite è associata a un’eccessiva accumulazione di liquido, il medico può eseguire una procedura di aspirazione per rimuovere il liquido in eccesso dalla borsa sinoviale.

Borsite ginocchio tempi di guarigione

Il tempo di guarigione della borsite al ginocchio varia da persona a persona, dalla gravità della condizione, dallo stato di salute generale del paziente e dalla sua risposta alla terapia. Possiamo però suddividere i tempo di guarigione in tre fasi:

  • Prima fase: Dopo la diagnosi e l’inizio del trattamento la persona può avere un notevole sollievo dai sintomi, con dolore e gonfiore che si riducono in maniera evidente. In questa fase non abbiamo ancora una guarigione completa, ma siamo in presenza di una gestione dei sintomi.
  • Seconda fase: In questa fase il paziente prosegue con il trattamento prescritto, seguendo in maniera attenta e precisa le indicazioni del medico così da favorire la guarigione e prevenire la ricorrenza dei sintomi. Questo periodo può durare da alcune settimane a diversi mesi, dipende tutto dalla persona e dalla gravità della borsite.
  • Terza fase: È la fase di recupero, dove la persona inizia a tornare a fare le normali attività. In generale possiamo dire che la borsite al ginocchio può risolversi entro 6-12 settimane.

Se la borsite al ginocchio è particolarmente grave, o se ci sono cause sottostanti che devono essere trattate prima, è bene ricordare che i tempi di guarigione possono allungarsi.

Richiedi un consulto

Nominativo*
Autorizzazione privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.